Riduzione delle emissioni di ammoniaca: il nuovo programma del governo britannico a sostegno del settore agricolo

La partnership Catchment Sensitive Farming (CSF), composta da Defra, Environment Agency e Natural England ha lanciato un nuovo programma di 3 milioni di sterline finalizzato a sostenere gli agricoltori in una serie di misure volte a ridurre le emissioni nocive di ammoniaca.

Il fondo finanzierà un team di specialisti che lavorerà con agricoltori e proprietari terrieri per attuare alcune azioni per ridurre il livello di ammoniaca prodotto, così come stabilito dal nuovo Codice di buona pratica agricola (COGAP) per la riduzione delle emissioni di ammoniaca. Il team promuoverà e fornirà corsi di formazione, consigli su misura, effettuerà visite in fattoria e sarà di supporto per la presentazione di domande di sovvenzione.

Bob Middleton, Program Manager di CSF ritiene che “come custodi della terra, gli agricoltori hanno un ruolo importante nella protezione dell’ambiente. E poi ridurre le emissioni di ammoniaca può anche portare vantaggi reali all’azienda. Ogni anno il Regno Unito perde 138 milioni di sterline di azoto, quindi adottando provvedimenti per ridurre le emissioni di ammoniaca, gli agricoltori potranno aggiungere valore alle deiezioni animali e dai fertilizzanti, risparmiando denaro”.

Questo nuovo programma si aggiunge al già esistente programma per migliorare la qualità dell’acqua e prevenire le inondazioni dei terreni agricoli. Tra gli strumenti realizzati una video guida che suggerisce semplici misure che tutti gli agricoltori possono adottare per ridurre le emissioni di ammoniaca, suggerimenti per la gestione dei mangimi e lo spandimento di concimi e fertilizzanti.

Il ministro dell’agricoltura George Eustice ha dichiarato: “E’ evidente che le emissioni di ammoniaca possono avere un impatto significativo sull’ambiente, quindi vogliamo aiutare gli agricoltori e allevatori a fare la loro parte nel ridurle. Il team di consulenti specializzati che guida questo progetto può fornire consigli e indicare quali sono le scelte migliori da adottare come il miglioramento delle strutture per la movimentazione dei liquami“.

Fonte The Poultry Site