Nuova tecnica per una rapida identificazione delle frodi

Negli ultimi anni il settore delle carni è stato interessato da diversi casi di frode come errori di etichettatura o mancata dichiarazione di altro materiale biologico presente nei prodotti.

Molte pratiche fraudolente sono difficili da rilevare e gli attuali metodi di misurazione della qualità non sono in grado di fronteggiare manomissioni sofisticate e moderne. L’adulterazione della carne danneggia la reputazione dell’industria e mette a dura prova il duro lavoro dei produttori, oltre a comportare significativi problemi economici.

Recentemente i ricercatori dell’Università di Chimica e Tecnologia della Repubblica Ceca e l’Istituto per la sicurezza alimentare globale dell’Irlanda del Nord, hanno pubblicato le loro ultime ricerche sulla spettrometria di massa ambientale e hanno analizzato come questa possa “controllare ed identificare in modo rapido e affidabile la carne adulterata”.

Il gruppo di ricerca è partito proprio dall’assunto che l’adulterazione della carne è un problema economico significativo. Per esempio l’utilizzo di un agente di carica che maschera l’aggiunta di acqua nella carne macinata è una pratica fraudolenta molto difficile da rilevare. La qualità della carne può essere valutata mediante la misurazione della proteina netta totale, ma i metodi utilizzati per misurare queste proprietà non sono in grado di far fronte alle sofisticate pratiche di adulterazione moderna.

Nello studio è stato valutato il potenziale della tecnologia REIMS (Rapid Evaporative Mass Spectrometry) recentemente introdotta al fine di scoprire additivi non dichiarati nei prodotti a base di carne di maiale e di pollo, come salsicce e hamburger. La tecnica REIMS è stata in grado di scoprire tali adulteranti con un elevato grado di sicurezza se aggiunti in una percentuale superiore al 2,5%. I risultati inoltre sono ottenuti in pochi minuti.

In questo contesto REIMS è possibile essere classificato come un metodo di screening rapido, da utilizzare come test per garantire la qualità e l’autenticità dei prodotti a base di carne. L’accesso a questa tecnologia potrebbe consentire un rilevamento più accurato delle frodi e, quindi, un’azione mirata contro chi si avvale di queste azioni fraudolente.

Fonte The Poultry Site