Ingegnere o allevatore? A #ParlanoGliAvicoltori la storia di Angelo Salvatore

Forse è strano sentire che un ingegnere elettronico sceglie di fare l’allevatore. Ma questa è esattamente la mia storia“. Inizia così il sesto video di #ParlanoGliAvicoltori in cui Angelo Salvatore racconta di come i suoi polli vivano “nel capannone che ho progettato io stesso. Sono sempre stato attratto da questo lavoro, perché mi permette di fare incontrare le mie due grandi passioni: l’elettronica e l’amore per la natura“-

Le sue conoscenze da ingegnere gli hanno permesso di creare sistemi dedicati all’avicoltura e ottenerne i brevetti. Ha così potuto girare l’Italia per accrescere la sua esperienza. “Poi nel nel 2012 mi sono detto…ma perché non realizzarlo io un allevamento del genere?“.

Ha quindi creato una struttura che lui stesso definisceavveniristica e che rispecchia la mia visione“, Ma per lui la “parte bella del lavoro è quella del contatto con gli animali. Quindi ogni giorno si fa l’ispezione, si va all’interno, si controlla lo stato di salute dell’animale, il piumaggio e la lettiera“.

Angelo mostra con orgoglio la “sala di controllo” dell’allevamento con il quadro “che gestisce il clima all’interno dell’allevamento” e mostra i “parametri vitali degli animali che permettono una tempestiva segnalazione di eventuali anomalie. Anche questo è un sistema che ho progettato e realizzato

Il suo sogno per il futuro? Ovviamente proseguire nel suo lavoro per continuare a sperimentare, e che i suoi figli possano appassionarsi a questa attività, dato che sta “cercando di trasferirgli quell’entusiasmo che ho io“.