In Russia il primo grande impianto di proteine microbiche

E’ pronto il primo impianto a scala commerciale al mondo che trasforma il gas metano in proteine, con l’uso di batteri: è stato costruito in Russia dalla società Protelux e utilizza la tecnologia di Unibio, un’azienda danese.

Unibio ha inventato U-Loop un sistema che permette di convertire il gas naturale (metano) in proteine di alta qualità, che possono essere utilizzate nei mangimi per animali. Questa tecnologia brevettata è costituita da un tubo verticale che fornisce condizioni ottimali per la crescita di batteri. Si tratta di un metodo di fermentazione più efficiente e più veloce rispetto ai bioreattori convenzionali orizzontali.Il gas naturale contiene circa l’89-95% di metano. La società non utilizza il metano proveniente dai ruminanti ma mira a utilizzare i gas di scarico proveniente dall’industria o il gas naturale proveniente dal suolo.

La costruzione dell’impianto è stata completata lo scorso luglio. Protelux e Unibio stanno attualmente testando l’impianto e prevedono di renderlo operativo entro la fine del 2018. L’impianto contiene 4 bio-reattori a forma di U.

La Russia si configura come sito ideale per la produzione di proteine batteriche, poiché ha un’industria di mangimi composti ben sviluppata e vi è ampio accesso a gas naturale a basso costo. Lo stabilimento è situato in una zona industriale che ospita diverse società internazionali, e dove sono già presenti molte delle infrastrutture necessarie a supportare il progetto.

L’impianto ha una capacità produttiva di circa 6.000 tonnellate all’anno. Le aziende prevedono che a breve vi sarà un rapido aumento della capacità fino a 100.000 tonnellate all’anno. Unibio possiede anche un piccolo stabilimento di produzione a Kalundborg, in Danimarca.

Fonte All About Feed