I listini della settimana – Verona e Con conigli del 5 ottobre 2018

La prima seduta del mese di ottobre svolta sulla piazza di Verona ha avuto un andamento positivo.

Sul mercato del vivo le quotazioni dei polli aumentano di 3 centesimi rispetto alla settimana precedente e arrivano a 1,10 euro al chilo. In aumento anche i tacchini che con +2 centesimi fissano il minimo a 1,39 euro al chilo.

Le stesse voci merceologiche risultano in crescita anche sul mercato del macellato. I polli a busto rosticceria guadagnano 5 centesimi e il loro prezzo minimo è fissato a 2,25 euro al chilo, mentre i cosciotti con +10 centesimi arrivano a 2,25 euro al chilo.

I tacchini a busto passano dai 2,20 della settimana scorsa ai 2,25 euro al chilo; 5,70 euro al chilo il prezzo minimo delle fese di tacchina e tacchino, 2,40 euro al chilo per le cosce di tacchina e 2,30 euro al chilo per quelle di tacchino (+10 centesimi per tutti).

Positive anche le variazioni dei prezzi dei conigli: i macellati vengono scambiati a 5,45 euro al chilo (+30 centesimi) mentre la Cun conigli, dopo la settimana di non formulato, fissa il prezzo minimo dei leggeri a 2,17 e quello dei pesanti a 2,23 euro al chilo.

L’analisi dei prezzi medi mensili evidenzia l’andamento positivo dei listini di settembre rispetto a quelli di agosto per le principali voci merceologiche in particolare polli, galline e uova.

Listino Piazza di VERONA – 5 OTTOBRE 18

ANDAMENTO DEL MERCATO DI VERONA