I benefici delle informazioni igieniche sulle etichette dei prodotti avicoli

Una ricerca realizzata nei Paesi Bassi suggerisce che le etichette relative all’igiene apposte sui prodotti a base di carne di pollame possono aiutare a migliorare la comprensione e l’utilizzo da parte dei consumatori di sicure pratiche di manipolazione degli alimenti. A loro volta questi miglioramenti potrebbero aiutare a ridurre le infezioni alimentari.

La ricerca è stata condotta nei Paesi Bassi, dove dal 2001 è obbligatoria questo tipo di etichettatura sugli imballi di pollame crudo. Per la raccolta dei dati è stato inviato per emai un questionario ad un campione casuale di 1.235 adulti. Di questi hanno risposto 514 persone. L’età media degli intervistati era di 51 anni (18-87 anni) e il 53,9% era di sesso maschile. Settantanove intervistati (15,4%) non avevano mai letto l’etichetta in questione. La finalità della ricerca era scoprire se le etichette che contengono istruzioni per una sicura manipolazione degli alimenti hanno un impatto sulla percezione del rischio da parte dei consumatori e sul loro comportamento al momento della preparazione del cibo.

I ricercatori hanno posto al campione alcune domande relative alle gestione sicura dei prodotti di pollame, il loro comportamento abituale quando li manipolano e la loro intenzione di cambiarlo dopo aver letto l’etichetta.

Le fasce di persone più inclini a leggere l’etichetta sono risultate i gruppi familiari con persone di età pari o superiore ai 65 anni, chi di solito applica sicure pratiche di manipolazione del cibo e chi ritiene gravi possibili infezioni trasmesse per via alimentare. I ricercatori hanno poi scoperto che la maggior parte degli intervistati che ha letto l’etichetta sulla carne di pollame e l’ha valutata importante, utile e rassicurante.

Fonte meatingplace.com