Buone feste da Unaitalia

Come ormai di consueto l’ultimo numero dell’anno della nostra newsletter è l’occasione per fare gli auguri ai nostri affezionati lettori e allo stesso tempo il punto di quanto successo nei 12 mesi che ci lasciamo alle spalle.

Il 2018 è stato un anno stimolante ma allo stesso tempo difficile e doloroso. Ci ha infatti lasciati il nostro Aldo Muraro, che per anni ha guidato con professionalità ed entusiasmo Unaitalia. Qualche mese dopo abbiamo accolto con piacere il nostro neo Presidente Antonio Forlini, che sta dando alla nostra Associazione una visione ed una impronta nuova, affiancato da una squadra di presidenza autorevole e coesa.

Anche quest’anno non abbiamo smesso di raccontare al consumatore il nostro mondo, evidenziando i punti forti di una filiera integrata, altamente controllata e gestita con attenzione e cura. Lo abbiamo fatto mettendo al centro della nostra comunicazione l’allevatore avicolo, il testimonial più rappresentativo di una realtà che, sebbene fondi le sue radici nel passato, è in grado di applicare innovazione e tecnologia, per garantire al consumatore un prodotto sano, sicuro ed economico. Questo background, che ha aumentato la fiducia dei consumatori nei prodotti avicoli, ha consentito agli operatori del settore, che ricordiamo dà occupazione a circa 64.000 persone e raggiunge un fatturato di circa 6.000 milioni di euro, di ottenere nel corso dell’anno una soddisfacente redditività, andamento economico che ci auguriamo possa proseguire anche per i prossimi anni.

Nell’anno appena trascorso sono stati molti i dossier che ci hanno visti in prima linea nell’interesse del settore che rappresentiamo. Nel 2019 importanti novità ci attendono. Mi riferisco in particolare alla ricetta elettronica che rappresenta indubbiamente una svolta storica, un punto di arrivo ed al contempo di partenza verso il percorso di razionalizzazione dell’suo del farmaco che ci ha visto protagonisti attivi da alcuni anni a questa parte. Possiamo con orgoglio dire che quello avicolo è il settore zootecnico più virtuoso per le iniziative concrete messe in atto nella lotta all’AMR, e la ricetta elettronica consentirà di evidenziare in maniera immediata questo percorso e sarà, grazie anche al suo utilizzo all’interno del progetto del ministero della salute “Classy Farm”, uno strumento utile di verifica e gestione razionale del farmaco in allevamento.

Il 2019 si presenta già pieno di nuove e stimolanti sfide, come l’ELPHA General Assembly 2019 che Unaitalia sta organizzando a Catania e che vedrà riuniti i rappresentanti internazionali del settore degli incubatoi, a conferma della considerazione che il settore avicolo italiano ha ormai acquisito anche a livello internazionale.

Una novità, infine, riguarderà anche la nostra newsletter che da gennaio avrà cadenza quindicinale. Concludo anche con un saluto ed un ringraziamento doveroso a Manuela Cenciarelli, l’anima della newsletter e del sito Unaitalia che dal 2019, per ragioni personali, non sarà più parte della nostra squadra.

A tutti i nostri lettori un augurio sincero di buone feste e un 2019 ricco di soddisfazioni e successi.

Lara Sanfrancesco e tutto lo staff di Unaitalia