VIV Europe: agricoltura intelligente e Big Data per il settore avicolo

Si terrà dal 20 al 22 giugno prossimo presso il Jaarbeurs Exhibition Centre di Utrecht, in Olanda, l’edizione 2018 di VIV Europe il cui tema è l’agricoltura intelligente e l’utilizzo dei dati.

Descritte spesso, data la sua scadenza quadriennale, come le Olimpiadi feed-to-food del settore delle proteine animali, l’edizione di quest’anno dal titolo “Sharing Data = Better Poultry’” si concentra in particolare sul mondo della produzione e della lavorazione della carne di pollame e delle uova e, in particolare, sull’utilizzo delle ultime innovazioni e delle tecnologie.

Sebbene in agricoltura l’utilizzo dei concetti Big Data e Precision Farming sia spesso limitato alla produzione strettamente agricola all’interno di VIV Europe sarà dimostrato che gli stessi principi possono essere applicati anche alla catena di produzione avicola. Sarà possibile comprendere i potenziali guadagni derivanti dalla condivisione dei dati raccolti lungo le varie parti della catena, rispetto a quelli derivanti da misurazioni o benchmark effettuati all’interno dei singoli anelli produttivi.

Una grande opportunità per i fornitori di interfacce e software per la gestione dei dati, così come per le aziende che forniscono attrezzature e servizi che a VIV potranno presentare la propria visione del futuro e di come è possibile adattare il mondo avicolo alla tecnologia dei Big Data.

VIV Europe si svolge durante l’International Week of Smart Food Production, e in contemporanea con la seconda edizione di GFIA Europe, la Halal Expo e la nuova World Milk Expo.

Nell’edizione 2012 VIV Europe ha coinvolto oltre 20.000 visitatori provenienti da 136 paesi e circa 600 aziende espositrici. L’obiettivo di quest’anno è un incremendo dei numeri del 20%.

Fonte WattAgNet