Uova per tutti. Messaggio ricevuto

La British Lion Eggs ha lanciato una nuova importante campagna per diffondere ulteriormente il recente annuncio della Food Standards Agency, secondo la quale tutti possono mangiare le uova poco cotte, purché abbiano il marcio British Lion.

La campagna promozionale della durata di sei mesi, lanciata a inizio novembre, comprende pubblicità, direct mail, promozioni e pubblicità digitale, per garantire che tutti i gruppi vulnerabili ricevano questo importante messaggio.

A sostenere pubblicamente la campagna è la specialista dello svezzamento, Annabel Karmel, molto famosa nel Regno Unito, che sul suo sito web ha lanciato una sezione dedicata alle uova, proponendo una serie di ricette per ispirare le mamme a cucinarle per i loro piccoli.

Le mamme sono anche il target di una campagna digitale di sei mesi che uscirà sui principali siti web a loro dedicati (Made for Mums e BabyCentre), e che affianca una serie di annunci a pagina intera sulle riviste Mother and Baby e Gurgle.

La campagna arriverà a quasi mezzo milione di future mamme che saranno informate anche attraverso un volantino incluso nei pacchetti “Bounty“, che vengono dati a tutte le future mamme attraverso il Servizio sanitario nazionale. Si prevedono anche manifesti e 15.000 volantini esposti in 750 dei principali ambulatori del servizio nazionale in tutto il paese.

Inoltre, presso le case di cura e di lunga degenza, è in corso una campagna di comunicazione per stimolare l’introduzione delle uova nei menu degli anziani.

Andrew Joret, presidente del British Egg Industry Council, ha dichiarato: “Il disciplinare Lion ha mantenuto per due decenni standard altissimi e ha saputo garantire la massima sicurezza. E’ un momento importante, perché siamo in grado di diffondere il messaggio ai principali gruppi di consumatori, in modo che possano gustare di nuovo le uova e beneficiare dei fantastici benefici nutrizionali che forniscono“.

Fonte Poultry News