Uova nell’insalata per aumentare l’assorbimento di vitamina E

Secondo una ricerca svolta dalla Purdue University l’aggiunta di uova intere all’insalata, oltre a renderla più colorata, aumenta la quantità di vitamina E che il corpo assorbe attraverso le verdure.

La vitamina E è li secondo nutriente più sotto-consumato dagli americani, il che è un problema perché questo grasso solubile possiede proprietà antiossidanti e anti-infiammatorie“, ha detto Wayne Campbell, professore di scienza della nutrizione “Ora i consumatori possono facilmente migliorare la loro dieta aggiungendo l’uova all’insalata”.

Jung Eun Kim, un ricercatore del Dipartimento di Scienza dell’Alimentazione della Perdue ha spiegato che “aggiungendo tre uova intere a un’insalata l’assorbimento di vitamina E è risultato da 4 a 7 volte superiore al normale. Questo studio è una novità in quanto è stato misurato l’assorbimento reale di vitamina E attraverso gli alimenti, e non attraverso gli integratori, che invece contengono grandi quantità di questa vitamina”.
La vitamina E, che viene assorbita insieme ai grassi alimentari, spesso si trova negli oli, nei semi e nelle noci. Le uova, ricche di aminoacidi essenziali, acidi grassi insaturi e vitamine del gruppo B, contengono anche una piccola quantità di vitamina E.

Questo studio spiega quanta vitamina E viene assorbita se si consumano determinati alimenti insieme alle uova intere. Questa ricerca stimola un nuovo modo per aumentare l’assorbimento della vitamina E che si trova negli alimenti a basso contenuto di grassi. Inoltre, mette in evidenza come attraverso la nutrizione sia possibile migliorare il valore nutrizionale di alcuni alimenti se consumati insieme.

Lo studio, i cui risultati sono stati pubblicati su The Journal of Nutrition, è stato supportato dall’American Egg Board’s Egg Nutrition Center, dal National Institutes of Health e dal Centro ricerca di Perdue.

Fonte The Poultry Site