Una panoramica sulle esportazioni brasiliane di pollo

Dopo un anno difficile per l’industria avicola, Francisco Turra, Presidente dell’Associazione brasiliana di proteine animali (ABPA) conferma una lieve ripresa delle esportazioni brasiliane di pollo.

Alcuni studi condotti dall’ABPA mostrano che lo scorso mese le esportazioni brasiliane di carne di pollo fresca e trasformata sono state pari a 322.100 tonnellate, un calo dell’1% in termini di volume rispetto a quanto registrato nello stesso periodo del 2017, con 325.400 tonnellate. Le spedizioni effettuate novembre mese di quest’anno hanno generato 527,3 milioni di dollari, un ricavo inferiore del 5,5% rispetto ai 557,7 milioni di dollari registrati l’anno precedente.

Da inizio anno (da gennaio a novembre), le esportazioni di carne di pollo hanno raggiunto 3,748 milioni di tonnellate, facendo registrare un -6,3% rispetto al 3,999 milioni dello stesso periodo dell’anno scorso. Il saldo delle entrate raggiunge 5,991 miliardi di dollari, il 10,8% in meno rispetto ai 6,712 miliardi del periodo gennaio-novembre 2017.

Malgrado tutto, secondo Turra, “nonostante il calo rispetto al mese precedente, l’andamento delle esportazioni di novembre conferma la ripresa del settore per tutto il secondo semestre, che risultano superiori del 4,3% rispetto a quelle registrate nello stesso periodo dello scorso anno“.

Fonte WattAgNet

Iscriviti alla newsletter
ISCRIVITI
close-link
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER