Testicoli di gallo per capire come il corpo umano combatte i virus

Il corpo umano è costantemente sotto assedio da parte di virus, batteri e parassiti. Un nuovo studio pubblicato sulla livista eLife fa luce su come le cellule germinali, spermatozoi e uova, si proteggono da questi attacchi in modo da trasmettere informazioni genetiche accurate alla prossima generazione.

I ricercatori del Centro per il biologia del RNA dell’Università di Rochester hanno esaminato il ruolo del piRNA nel salvaguardare l’integrità delle informazioni genetiche nelle cellule germinali. Il piRNA, un tipo di acido ribonucleico (RNA) che si trova più facilmente nei testicoli e nelle ovaie, e che protegge le cellule germinali silenziando le sequenze genetiche di intrusi virali. I difetti o le mutazioni del piRNA portano gli esseri umani e gli altri animali all’infertilità. Ancora tuttavia non è noto come si genera il piRNAs.

Il team, guidato da Xin Li, assistente del Dipartimento di Biochimima e biofisica dell’università, ha analizzato i testicoli di galli per saperne di più. I polli sono attaccati e ospitano un’ampia varietà di virus. Quando un virus infetta un pollo, fa tutto il possibile per sopravvivere. Un metodo di sopravvivenza è l’inserimento del proprio materiale genetico nel genoma del pollo. Nelle diverse generazioni, il virus si muta e diventa infine innocuo per l’animale, ma continua a rimanere ancora una parte del materiale genetico dell’aninale.

Il team del dottor Li si è concentrato sul virus della leucosi aviaria che, nei polli domestici, può portare al cancro. Attraverso l’analisi molecolare e genetica, il team ha scoperto che i polli trasformano questi vecchi virus esistenti in produttori di piRNA. Quando affrontano un nuovo virus della leucosi aviaria, dato che ne esistono diversi, i vecchi virus espellono il piRNA che difende le cellule germinali, assicurando alla prossima prole il passaggio di materiale genetico intatto.

Il nostro studio dimostra come un host può trasformare un virus in un’arma per combattere i virus futuri” afferma il dottor Li “Una migliore comprensione del piRNA può aiutarci a analizzare e combattere più virus, sia nei polli che nelle persone“.

Ogni anno negli Stati Uniti vengono consumati 8 miliardi di polli domestici e una maggiore conoscenza di come questi uccelli si difendono dalle infezioni virali potrebbe aumentare la produttività del settore avicolo di tutto il mondo. Poiché altri virus intrappolati nel codice genetico del pollo sono legati a simili virus dell’uomo, le scoperte future in questo settore potrebbero aiutare a guidare la ricerca a beneficio della salute umana.

Fonte The Poultry Site