Soluzioni su misura per la suinicoltura moderna

Grazie agli enormi progressi fatti, le scrofe degli attuali allevamenti sono sempre più produttive; ma questa nuova generazione presenta un nuovo insieme di sfide che richiedono soluzioni innovative in termini di nutrizione e gestione della salute.

E’ una delle conclusioni a cui si è giunti nel corso dell’European Swine Nutrition Roundtable, organizzata da Novus International, Inc., in collaborazione con Newcastle University.

L’obiettivo dell’incontro era portare intorno allo stesso tavolo alcuni dei principali esperti del settore della salute suina, per condividere conoscenze e rivelare le opportunità di sviluppo nel futuro.

In Europa, nell’ultimo decennio, le pratiche di genetica e gestione suina sono cambiate drasticamente” ha sottolineato Silvia Peris, responsabile Novus dei servizi tecnici in Europa e nel Medio Oriente “Tuttavia, questo sviluppo non ha stimolato una simile crescita dei requisiti e delle pratiche nutrizionali. Con questo evento Novus ha puntato l’attenzione su questo argomento, facendo di tutto per aggiornare i nostri approcci nutrizionali e far fronte alle sfide dei produttori“.

L’evento ha coinvolto 16 esperti provenienti da tutta Europa, rappresentanti del proprio mercato, che hanno trascorso 2 giorni a discutere sugli ostacoli che il produttore di oggi incontra in termini di prestazioni e redditività. Questa tavola rotonda è solo una delle tante che Novus organizza a livello globale per a comprendere meglio le sfide e le esigenze dei produttori di suini, fornendo anche una piattaforma di collaborazione in tutto il settore.

Il nostro intento è fornire soluzioni ai problemi” ha dichiarato Roberto Barea, responsabile dei servizi tecnici in Europa “Questi incontri sono la chiave per rivelare le aree di massima priorità dell’industria dei suini e le modalità attraverso le quali Novus può individuare soluzioni nutrizionali che permettano di alleviare o eliminare i problemi e far raggiungere ai suini il loro pieno potenziale“.

I temi chiave discussi nel corso dell’evento includevano l’ottimizzazione dell’espressione genica attraverso strategie epigenetiche (alimentazione della scrofa e il passaggio dei nutrienti alla progenie), superamento dello stress ossidativo e possibili interventi di gestione dei suinetti.

Fonte All About Feed