Smart farms: per il benessere dei polli e rilevare l’influenza aviaria

LG Innotek, affiliata di LG per le componenti elettriche, ha annunciato che svilupperà in Corea del Sud allevamenti avicoli dotati di intelligenza artificiale.

A tal fine ha firmato un memorandum d’intesa con l’Istituto nazionale di scienza animale (NIAS) del paese, che fa parte del Dipartimento Rurale, al fine di promuovere soluzioni tecnologiche che stimolano e supportano la produzione animale.

Una delle caratteristiche principali di questi nuovi allevamenti è l’analisi automatica delle condizioni fisiche degli avicoli tramite telecamere e sensori. In questo modo è possibile rilevare diversi cambiamenti ambientali come le condizioni dei polli o il clima, mentre un sistema di intelligenza artificiale controllerà automaticamente temperatura e umidità. E sempre la tecnologia sarà in grado di determinare il momento giusto per somministrare agli animali acqua e mangimi. Inoltre, analizzando lo stato di sviluppo e la maturità fisica degli uccelli, sarà possibile prevedere con maggiore esattezza il raggiungimento del peso mercato.

L’Istituto analizzerà il comportamento del pollame in diverse fasi di vita al fine di raccogliere Big Data che saranno incorporati nella tecnologia della Smart farm.

Ma oltre alla produzione, queste aziende saranno in grado di identificare quali polli hanno contratto l’influenza aviaria. LG Innotek svilupperà infatti un algoritmo di deep learning che identifica i sintomi di malattie sospette sulla base delle informazioni standard fornite dal NIAS. Se un pollo allevato in una smart farm mostra segni di infezione, la tecnologia informa immediatamente gli allevatori del suo stato e della posizione, consentendo loro di applicare rapidamente misure di prevenzione.

In Corea del Sud l’influenza aviaria è un problema particolarmente sentito, nel 2016 un’epidemia del ceppo altamente patogeno H5N6 ha portato alla perdita di 33 milioni di capi in 821 allevamenti, per un costo totale di un trilione di won, circa 929 milioni di dollari.

LG Innotek spera di perfezionare e installare il nuovo sistema entro il 2020. Attualmente sono pronte le tecnologie di base, come quella di riconoscimento degli oggetti che utilizza una telecamera di rete e l’algoritmo di rilevamento del movimento anomalo.

Il-gun Kwon, capo tecnico di LG Innotek, ha dichiarato: “Attraverso le tecnologie innovative vogliamo è rendere le nostre vite più sicure e anche più convenienti. L’intelligenza artificiale applicata al settore agricolo è la soluzione più adatta per innovare l’industria zootecnica del nostro paese e promuovere il benessere degli allevatori“.

Fonte Poultry World