Sicurezza ed efficacia di Coxiril® (diclazuril) per i polli allevati per la posa

A seguito di una richiesta della Commissione europea il Gruppo di esperti scientifici sugli additivi e prodotti o sostanze utilizzati nei mangimi (FEEDAP) dell’Efsa ha pubblicato un parere scientifico sulla sicurezza e l’efficacia di Coxiril® (diclazuril) per i polli allevati per la posa.

Il Coxiril®, contenente lo 0,5% di diclazuril, è destinato alla prevenzione della coccidiosi alla dose pari a 0,8-1,2 mg di diclazuril per kg di mangime completo fino ad un massimo di 12 settimane.

In base ai dati già valutati per i polli e i tacchini da ingrasso, il diclazuril del Coxiril® è sicuro per i polli allevati per la deposizione fino alla dose di 1,2 mg per kg di mangime completo se somministrato fino a 12 settimane di età. Il gruppo FEEDAP ha esteso la sua precedente valutazione sulla sicurezza dei consumatori. Non sono stati rilevati residui diclazuril misurabili nelle prime uova deposte provenienti da pollame cui è stato somministrato diclazuril da Coxiril® alla dose di 1,2 mg per kg di mangime completo fino a 12 settimane di età.

Coxiril® è considerato non irritante per gli occhi e la pelle, ma è un potenziale sensibilizzante della pelle. È improbabile che l’esposizione per inalazione da parte dell’utente al Coxiril®, come risultato della normale manipolazione, provochi tossicità respiratoria o sistemica.

L’uso di Coxiril® nei polli allevati per la posa alla massima concentrazione di mangime proposta non rappresenta un rischio per l’ambiente per i terreni neutri/alcalini (pH ≥ 7). Una conclusione finale sul rischio derivante dall’uso del Coxiril® nei terreni acidi non può invece essere eseguita a causa delle elevate incertezze legate al potenziale accumulo del diclazuril nel tempo.

In base ai dati già valutati per i polli da ingrasso, il diclazuril di Coxiril® ha il potenziale di controllare la coccidiosi nei polli allevati per la posa ad una concentrazione minima di 0,8 mg per kg di mangime completo.

Fonte Efsa