Sicurezza e l’efficacia di Lactobacillus acidophilus D2/CSL come additivo per mangimi per polli da ingrasso

A seguito di una richiesta della Commissione europea, il Gruppo di esperti sugli additivi e i prodotti o le sostanze usati nei mangimi (FEEDAP) dell’Efsa ha emesso un parere scientifico sulla sicurezza e l’efficacia di Lactobacillus acidophilus D2/CSL utilizzato in mangimi destinati a polli da ingrasso, somministrato ad una dose minima di 1 × 109 unità formanti colonie (CFU) per kg di mangime completo.

L’additivo è un preparato di cellule vitali di L. acidophilus. Questa specie è considerata dall’EFSA adatta per l’approccio per la presunzione qualificata di sicurezza (QPS) al fine di stabilire la sicurezza per le specie target, i consumatori e l’ambiente.

La sicurezza di Lactobacillus acidophilus CECT 4529 è stata valutata dall’EFSA nel 2014. Secondo l’approccio QPS, il Lactobacillus acidophilus CECT 4529 è considerato sicuro per le specie target, il consumatore e l’ambiente senza la necessità di ulteriori studi. Non ritenendosi preoccupanti altri eccipienti presenti nel prodotto, Lactobacillus acidophilus D2/CSL è considerato sicuro per gli animali target, compresi i polli da ingrasso, i consumatori e l’ambiente. In tale parere è stata considerata anche la sicurezza dell’additivo per l’utente.

Il gruppo FEEDAP non è a conoscenza di eventuali nuovi dati che porterebbero a rivedere le sue conclusioni e l’additivo viene considerato un irritante per occhi e pelle, oltre che un sensibilizzante per la pelle e l’apparato respiratorio. Non ci sono prove sufficienti per trarre conclusioni sull’efficacia dell’additivo utilizzato nelle diete per polli da ingrasso.

Fonte Efsa