Rinnovo dell’autorizzazione di VevoVitall® come additivo per mangimi per suini da ingrasso

VevoVitall® è un additivo per mangimi costituito da acido benzoico. È attualmente autorizzato come additivo zootecnico per suinetti e suini svezzati destinati all’ingrasso.

L’Efsa ha recentemente emesso un parere relativo alla richiesta di rinnovo dell’autorizzazione dell’acido benzoico come additivo zootecnico nei mangimi.

Nel 2005 e nel 2017, il gruppo di esperti scientifici dell’EFSA sugli additivi e prodotti o sostanze utilizzati nei mangimi (FEEDAP) aveva adottato due pareri sulla sicurezza e l’efficacia di VevoVitall®.

In merito al rinnovo dell’autorizzazione il richiedente ha fornito dati che dimostravano che l’additivo attualmente sul mercato è conforme alle condizioni richieste. Inoltre, secondo le informazioni fornite nel fascicolo tecnico, non sono state identificate nuove prove che facciano riconsiderare il gruppo FEEDAP alle precedenti conclusioni sulla sicurezza dell’additivo.

Il gruppo di esperti scientifici conferma che l’additivo è sicuro alle concentrazioni massime autorizzate di 5.000 e 10.000 mg per kg di mangime autorizzate rispettivamente per suinetti svezzati e suini da ingrasso; per i suinetti svezzati non può essere determinato un margine di sicurezza, mentre per i suini da ingrasso è stabilito un margine di sicurezza inferiore a 1,5.

L’uso di VevoVitall® nei mangimi per suinetti e suini svezzati destinati all’ingrasso alle concentrazioni massime autorizzate non pone alcun problema di sicurezza per i consumatori e l’ambiente. L’uso di VevoVitall® non costituisce un rischio per inalazione per gli utenti e non è un sensibilizzante della pelle. I nuovi dati disponibili confermano che l’additivo è irritante per la pelle e per gli occhi.

È stata pubblicata una raccomandazione riguardante i potenziali residui di toluene nell’additivo.

Fonte Efsa