Regolare la ventilazione per evitare la lettiera bagnata

I cali di temperatura causati dal clima invernale spingono gli allevatori avicoli a regolare le impostazioni del sistema di ventilazione. Questo per evitare che la lettiera bagnata provochi problemi di benessere al pollame e la riduzione del rendimento aziendale.

Shaun Morris, specialista del riscaldamento e dei controlli della ventilazione di Hydor, ricorda giustamente che la lettiera umida è una causa dei segni rossi presenti sulle gambe dei polli, noti anche come ustioni del garretto. In Cina le zampe di gallina sono una prelibatezza e la loro richiesta è sempre in aumento. Il governo ha quindi istituito un premio destinato agli allevatori che commercializzano prodotti integri. Ma non tutti sono in grado di sfruttare questa opportunità.

Una delle cause principali della lettiera bagnata è la presenza di aria fredda a livello del pavimento, che può portare alla formazione di condensa. Morris ha quindi delineato alcuni dei passaggi chiave per evitare la lettiera bagnata: “Un forte calo della temperatura può prendere gli allevatori di contropiede e quindi, per prevenire un impatto negativo sul pollame, è importante garantire che qualsiasi sistema possa adattarsi rapidamente ed efficacemente ai cambiamenti atmosferici. Una delle cause primarie della lettiera umida è l’aria fredda che raggiunge il pavimento, sia attraverso le aperture sia a causa della caduta repentina delle temperature. È una battaglia costante in questo periodo dell’anno ed è essenziale che gli allevatori regolino le loro prese d’aria in modo da esercitare una pressione maggiore durante l’inverno, chiudendo le prese laterali e garantire che l’aria fredda venga trascinata lungo il soffitto verso i ventilatori del tetto: in questo modo l’aria, quando scende, perde una parte dell’umidità e si riscalda prima di raggiungere il pavimento“.

Secondo Morris, i capannoni che utilizzano sistemi di controllo obsoleti sono a maggior rischio. “Un sistema di controllo completamente automatizzato sarà continuamente monitorato e regolato, non solo per la temperatura ma anche per umidità, CO2 e ammoniaca. Nella maggior parte dei casi, gli ingressi rimarranno chiusi quando i ventilatori non sono in funzione e si apriranno durante il funzionamento per assicurare un efficace movimento dell’aria. Con i sistemi precedenti è possibile che si verifichi invece il contrario. La lettiera asciutta è essenziale per garantire che i piedi e le gambe del pollo siano mantenuti nelle migliori condizioni possibili e che consentano agli agricoltori di garantire i loro premi“.

Fonte Poultry News