Rasff settimana n. 1/2017

Nella prima settimana del 2017 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 46 (9 quelle inviate dal Ministero della salute italiano).

L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende quattro casi: contenuto di iodio troppo alto in alghe essiccate dalla Corea del Sud; norovirus in ostriche, cozze e altri bivalvi provenienti dalla Francia; Salmonella in salsa di noci dall’Italia; istamina in pasta di acciughe proveniente dall’Italia, con materie prime del Marocco, della marca L’Isola D’Oro Conserve Ittiche in tubetto da 60g e termine minimo di conservazione 11/07/2017.

Nella lista delle informative sui prodotti diffusi in Italia che non implicano un intervento urgente troviamo: presenza di insetti morti (3 larve), l’esoscheletro di un coleottero e di escrementi di insetti in datteri secchi dalla Tunisia; mercurio in pesce spada scongelato dalla Spagna; Salmonella in farine animali destinate ad alimenti per animali domestici dalla Polonia.

Tra i lotti respinti alle frontiere od oggetto di informazione, l’Italia segnala aflatossine (B1) in arachidi in guscio dall’Egitto; aflatossine (B1) in arachidi ricoperte aromatizzati provenienti dall’Egitto; aflatossine (B1) in mandorle con guscio dagli Stati Uniti; Salmonella in gamberetti surgelati dal Vietnam.

Questa settimana tra le esportazioni italiane in altri Paesi che sono state ritirate dal mercato la stessa Italia segnala le due allerta già citate sopra riguardo la salsa di noci e la pasta di acciughe.

Fonte ilfattoalimentare.it