Prospettive a breve termine per i mercati agricoli dell’UE

A causa delle onde di calore e della siccità che hanno caratterizzato varie regioni europee, secondo le prospettive a breve termine dei mercati (Short-term outlook for EU agricultural markets in 2017 and 2018) appena pubblicate dalla Commissione europea, per il secondo anno di seguito, nel biennio 2017/2018 la produzione cerealicola dell’UE sarà probabilmente leggermente inferiore alla media; questa diminuzione causerà un rallentamento delle esportazioni comunitarie e rafforzerà le scorte. Tuttavia, si prevede che le forniture globali saranno ampie e che i prezzi mondiali non dovrebbero aumentare notevolmente. Nell’Unione europea la produzione totale di semi oleosi e colture proteiche dovrebbe invece recuperare.

Nonostante la minore produzione di olio d’oliva sia a livello comunitario che internazionale, la domanda rimane forte nei paesi non produttori, portando a prezzi elevati.

Sempre secondo le previsioni della Ue, nel secondo semestre del 2017 la produzione di latte dovrebbe essere superiore rispetto all’anno scorso. La dimensione dell’incremento dipenderà in gran parte dalle condizioni del tempo e del pascolo. Il mercato lattiero caseario sarà inoltre caratterizzato da una carenza di burro e un forte mercato dei formaggi.

Le esportazioni di carni bovine aiuteranno ad equilibrare domanda e offerta sul mercato interno. il calo della produzione di carni suine comunitarie, ha spinto verso l’alto i prezzi e ha abbassato le esportazioni. La produzione e il commercio di pollame hanno invece resistito a diversi episodi di influenza aviaria non influenzando notevolmente il commercio. La produzione di ovini e caprini continua ad aumentare, mentre le esportazioni di carne sono al di sopra delle aspettative.

Questa relazione è stata redatta in relazione ai 28 paesi comunitari, ipotizzando situazioni politiche costanti e quindi anche il bando ad alcuni prodotti comunitari da parte della Russia che, si presume, perdurerà fino alla fine del 2018.

Fonte Commissione europea