Probiotici e pollame, 5 domande frequenti

I probiotici sono microrganismi vivi che, se somministrati in quantità appropriate e regolari, possono apportare benefici alla salute degli animali.

Gli integratori probiotici tendono ad aiutare apportare nel tratto digestivo batteri benefici“, spiega Julian (Skip) Olson, responsabile Servizi tecnici per Milk Product “Somministrare probiotici può aiutare a sostenere il sistema immunitario degli animali e mantenendoli sani e felici”.

Perché i polli hanno bisogno di probiotici? I probiotici aiutano a sostenere la salute dell’apparato digerente apportando una popolazione diversificata di batteri benefici nel tratto digestivo. Per allevare un animale sano la salute dell’apparato digerente è particolarmente importante. La microflora intestinale degli avicoli è fortemente influenzata dal mangime e dall’ambiente in cui vengono allevati. L’obiettivo alla base della somministrazione di un probiotico è riempire il tratto digestivo con batteri benefici, e fare in modo che patogeni come E. coli, Salmonella e Clostridium abbiano meno spazio per crescere. Somministrare i probiotici fin dai primi giorni di vita può aiutare a fornire al pollame un vantaggio in termini di salute.

Quali probiotici utilizzare? – Nei probiotici possono essere trovati vari tipi di batteri. Tuttavia, è importante scegliere il giusto ceppo per ogni situazione. Olson consiglia sempre un probiotico con Bacillus subtilis, un ceppo molto resistente di batteri benefici che popola rapidamente. Altri probiotici sono spesso miscele di batteri come Lactobacillus, Bifidobacterium e altri ceppi sconosciuti.

Come funziona un probiotico Bacillus subtilis? In natura esistono molti ceppi di batteri Bacillus subtilis. Come altre sostanze presenti nei mangimi, vitamine, minerali e proteine, è importante selezionare il prodotto giusto per ogni esigenza. Negli avicoli la modalità di azione dei probiotici include il mantenimento della normale microflora intestinale mediante l’esclusione competitiva e l’antagonismo che si traduce in: metabolismo alterato a causa dell’aumento dell’attività degli enzimi digestivi e della diminuzione dell’attività degli enzimi batterici e relativa produzione di ammoniaca; miglioramento dell’apporto e della digestione dei mangimi; neutralizzazione delle enterotossine e stimolazione del sistema immunitario Ciò significa che i batteri buoni si popolano più rapidamente, non permettendo ai batteri cattivi di crescere e prendere il sopravvento. Se viene scelto il probiotico giusto, la microflora rimarrà stabile riducendo il rischio che i patogeni intestinali diventino un problema.

Quando dovrebbero essere somministrati i probiotici? A tutte le età: giornalmente aiutano a mantenere un sano sistema digestivo. Inoltre possono funzionare meglio durante i periodi di stress e dopo il trattamento antibiotico. I motivi di stress possono essere legati a periodi specifici della vita degli avicoli come la schiusa, i cambiamenti di temperatura, il trasporto, variazioni di mangimi o di acqua. Durante i periodi di stress Il sistema immunitario viene messo a dura prova causando spesso una minore richiesta di cibo e acqua. È sempre importante aiutare gli animali a restare puliti, asciutti e comodi, oltre che idratati, anche fornendo prodotti di supporto, come i probiotici.

Come devono essere somministrati? I probiotici si presentano in polvere, sono facilmente solubili e quindi somministrabili attraverso l’acqua potabile.

Fonte All About Feed