Primo focolaio di PRRS in Ecuador

Il 5 maggio, l’Organizzazione mondiale per la salute degli animali (OIE) ha riportato la presenza della sindrome riproduttiva e respiratoria suina (PRRS) in Ecuador. Si tratta del primo caso nel paese.

L’epidemia è iniziata il 3 aprile in una fattoria commerciale per suini da ingrasso. L’azienda è nella provincia di Santo Domingo de los Tsáchilas, a ovest della capitale Quito.

Nell’azienda agricola, sono stati trovati 7 suini infetti da PRRS che sono stati abbattuti. Eventuali collegamenti epidemiologici sono in fase di studio e vengono sorvegliate tutte le aziende agricole vicine.

A inizio anno i funzionari dell’OIE avevano dichiarato la Cambogia libera dal viruso PRRS. Nel 2015, il governo cambogiano aveva invitato i 13.000 veterani del paese a contribuire a porre fine alle epidemie di PRRS. Secondo il giornale Phnom Penh Post, le prime epidemie avevano ucciso almeno 1.200 suini e colpito altri 3.000. Un alto funzionario del dipartimento agricolo del paese aveva detto al giornale che l’ultimo focolaio del paese risaliva al 2009. E dato che non esiste alcun vaccino il controllo della diffusione era stato raggiunto con corsi di formazione a favore degli allevatori e l’applicazione di maggiori livelli di biosicurezza.

Fonte WattAgNet