“Presto l’approvazione da parte della Ue della farina di insetti per il pollame”

Secondo Tarique Arsiwalla, direttore commerciale dell’azienda olandese produttrice di insetti Protix e membro del consiglio dell’International Platform of insects for Food and Feed (IPIFF) “è prevedibile che in un futuro non troppo lontano le proteine degli insetti saranno autorizzate nei mangimi destinati al pollame”.

Attualmente nell’Unione europea non è consentito inserire farina di insetti nell’alimentazione degli animali da reddito ma lo è nei mangimi dell’acquacoltura e nel cibo per animali domestici. Ma gli insetti vivi e l’olio proveniente da insetti sono consentiti per alimentare gli animali da fattoria: per esempio, l’olio di insetto è già stato trattato nei mangimi dei maialini.

Il settore degli insetti si sta muovendo velocemente, e ora siamo pronti per il prossimo passo: l’approvazione della farina di insetti per l’alimentazione dei polli” ha continuato Arsiwalla. Considerando la velocità di crescita a livello mondiale del settore avicolo, le opportunità per aziende come Protix sono enormi. “Le prime bozze legislative sono in preparazione proprio in questo momento, e mi aspetto che l’approvazione sia prossima” aggiunge Arsiwalla secondo il quale la nuova legislazione sarà molto probabilmente legata all’approvazione delle farine di carne e ossa (suini) per le diete del pollame.

Il direttore di Protix sottolinea il supporto che il settore degli insetti sta fornendo ai responsabili politici europei. “E questo è importante per aiutarci a raggiungere il passo successivo. La Commissione europea è favorevole all’uso degli insetti ma chiede che non sia compromessa la sicurezza alimentare. Per questo la strada da battere prevede la graduale espansione dei nostri mercati aderendo ai più alti standard di sicurezza. Dalla prima discussione sull’uso della farina di insetti in acquacoltura fino all’attuale approvazione sono passati 4 anni. Un periodo piuttosto breve in caso di cambiamento legislativo”.

Protix si sta inoltre dedicando alla trasformazione di insetti in prodotti destinati al consumo umano per migliorare la visibilità e l’accettazione degli insetti sia nei mangimi che nel cibo. In Olanda questa visione ha portato all’introduzione di Oerei (uovo antico) un tipo di uova provenienti da galline alimentate con larve vive di insetti. Queste uova sono vendute nella più grande catena di supermercati dei Paesi Bassi che, grazie all’elevata domanda registrata per questo prodotto, già pensa di aumentare il numero di punti vendita in cui sarà distribuito.

A livello europeo, Protix ha introdotto il Friendly Salmon, un salmone d’allevamento alimentato con farina di insetti, e presto sarà sul mercato anche la trota “Friendly Trout”.

Fonte All About Feed