Possibile accordo Russia-Singapore sul commercio di carni avicole e suine

I leader di Russia e Singapore stanno esaminando i modi attraverso i quali i due paesi potrebbero sviluppare rapporti import-export nei settori delle carni di pollame e di maiale.

L’autorità veterinaria e agroalimentare (AVA) della Repubblica di Singapore, ha recentemente scritto al Servizio federale russo per la sorveglianza veterinaria e fitosanitaria (Rosselkhoznadzor) confermando il proprio impegno ad avviare lo sviluppo delle relazioni commerciali tra i due paesi. In particolare, l’AVA ha fatto riferimento a reciproche ispezioni negli stabilimenti di fabbricazione di prodotti di origine animale, che erano già state pianificate nel corso dei negoziati avviati tra Rosselkhoznadzor e AVA lo scorso novembre.
Il governo di Singapore ha espresso l’intenzione di effettuare un controllo presso quattro impianti di trasformazione di suini e pollame in Russia. Al fine di ottimizzare le attività degli esperti di Singapore, l’AVA ha richiesto al Rosselkhoznadzor di fornire dati supplementari sulle misure adottate nel paese per controllare alcune malattie come la peste suina africana (ASF), l’afta epizootica (FMD) e l’influenza aviaria.

Singapore ha anche invitato gli ispettori russi a visitare stabilimenti di trasformazione che si sono dimostrati interessati ad esportare verso la Russia, e ha chiesto al Rosselkhoznadzor di fornire i requisiti veterinari e sanitari necessari. Il Rosselkhoznadzor ha dichiarato che prenderà tutte le misure necessarie per avviare le esportazioni di prodotti di origine animale russi verso Singapore.

Fonte WattAgNet