Peste suina africana: le strategie di controllo più efficaci

La peste suina africana (ASF) è un’importante patologia infettiva del suino e il virus responsabile si sta avvicinando alle regioni dell’Europa occidentale, in cui la densità della popolazione suina è elevata. L’arresto o il rallentamento della diffusione dell’ASF richiede strategie di mitigazione che siano efficaci e nel contempo pratiche. Sulla base dell’opinione di esperti di ASF, uno studio ha identificato le strategie di sorveglianza e intervento per l’ASF percepite come le più efficaci nel fornire la miglior combinazione di efficacia e praticità.

Tra le 20 strategie di sorveglianza identificate, la sorveglianza passiva dei cinghiali e la sorveglianza sindromica della mortalità dei suini sono considerate le più efficaci. Tra le 22 strategie di intervento identificate, l’abbattimento di tutte le mandrie infette e la restrizione dei movimenti delle mandrie vicine erano considerate le più efficaci.

La sorveglianza attiva e la rimozione delle carcasse nelle popolazioni di cinghiali erano considerate le strategie di sorveglianza e intervento più efficaci ma anche le meno pratiche, suggerendo che sono necessari ulteriori studi per sviluppare metodi più efficaci per il controllo dell’ASF nei cinghiali selvatici, concludono gli autori.

Fonte vetjurnal.it