Oltre 5 milioni di uccelli vittime dell’uragano Matthew

La Carolina del Nord è lo Stato americano che, in termini di pollame, ha maggiormente risentito delle inondazioni provocate dall’uragano Matthew, con ben 5 milioni di uccelli uccisi.

Il Dipartimento per l’agricoltura dello Stato (NCDA & CS) ha confermato alla Reuters la cifra di 1,8 milioni di capi avicoli morti, e la maggior parte di questi sono broiler. Tuttavia, Donald van der Vaart, segretario del Dipartimento per la Qualità Ambientale, ha detto che il numero effettivo potrebbe arrivare a circa 5 milioni.

La società Sanderson Farms ha riportato una perdita di circa 250.000 polli, e Perdue Farms ha dichiarato che stava ancora valutando i danno. Tyson Foods ha invece riportato perdite minime.

In un comunicato stampa, il Dipartimento agricolo ha dichiarato che la sua Divisione veterinaria sta lavorando alacremente per raggiungere i produttori di bestiame e pollame, e che ha messo in azione squadre per lo spopolamento al fine di assistere gli allevatori con problemi di smaltimento. La Divisione Carne e pollame del Dipartimento sta inviando ispettori negli impianti di trasformazione per assicurarsi che siano sicuri e in grado di operare. Inoltre, l’Ufficio ambientale e la Divisione per la conservazione del suolo e delle risorse idriche stanno lavorando con i produttori per assicurarsi che l’impatto ambientale delle inondazioni sia minimo.

E’ importante riavviare le attività il più presto possibile” ha detto il Commissario per l’agricoltura Steve TroxlerVogliamo aiutare i nostri agricoltori a recuperare tempestivamente e supportare le aziende agro-alimentari per riprendere il normale funzionamento il più presto possibile“.

Fonte WattAgNet