Ok della Commissione europea alla joint venture Cargill-Faccenda

La Commissione europea ha approvato la creazione di una joint venture tra Cargill e Faccenda Foods. Nell’ambito dell’accordo proposto la Business Unit Cargill del Regno Unito per il pollo fresco si unirà a a quella per il pollo, il tacchino e l’anatra fresca di Faccenda.

In un comunicato stampa, la Commissione ha dichiarato di aver riscontrato che l’accordo proposto non solleva problemi di concorrenza, perché le quote di mercato delle società nelle aree pertinenti al di fuori del Regno Unito sono piuttosto limitate. Sebbene la joint venture abbia avuto il via libera dalla Commissione europea, non ha ancora ottenuto l’Ok da parte dell’autorità britannica per la concorrenza e i mercati.

Le due società avevano annunciato l’intenzione di raggiungere un accordo per la joint venture lo scorso settembre, affermando che la nuova società dovrebbe poter rispondere alle mutevoli esigenze dei clienti nei settori della vendita al dettaglio e dei servizi alimentari. La nuova società, della quale non è ancora stato rivelato il nome, sarà un’azienda indipendente, con Cargill e Faccenda Foods che ne detengono una partecipazione paritaria.

Andy Dawkins, amministratore delegato di Faccenda Foods, sarà nominato Amministratore delegato della nuova società, mentre Chris Hall, direttore BU pollo fresco di Cargill Meats Europe, sarà nominato Responsabile del settore commerciale. Si prevede che, nel Regno Unito, la nuova società impiegherà circa 6.000 persone, con dipendenti provenienti da entrambe le società madri. La joint venture opererà in diversi centri agricoli e operativi.

E’ un momento emozionante“, ha dichiarato Ian Faccenda, CEO di Faccenda Investments, in un comunicato stampa pubblicato a settembre. “Stiamo riunendo persone di talento di entrambe le aziende con valori e competenze complementari, e stiamo offrendo loro l’opportunità di crescere con successo in una nuova attività in forte sviluppo“.

Fonte WattAgNet