Nuovo sistema di qualità per l’industria australiana delle uova

L’Australian Egg Corporation (AECL) ha annunciato di aver pubblicato l’Egg Standard of Australia (ESA) un programma di qualità cui possono aderire, a livello volontario, le aziende di riproduttori e di ovaiole, e che fornisce un meccanismo pratico per dimostrare la conformità dei prodotti con gli standard produttivi.

L’Amministratore Delegato dell’AECL, Rowan McMonnies, ha detto che il nuovo programma sostituirà l’attuale sistema adottato dal settore, l’ Egg Corp Assured (ECA), e aiuterà gli allevatori e i produttori di uova a dimostrare il rispetto delle norme e delle esigenze dei consumatori in termini di qualità delle uova, biosicurezza, sicurezza alimentare, salute e sicurezza sul lavoro, gestione ambientale.

Grazie ad un ampio processo di consultazione con i produttori di uova e con i clienti, siamo stati in grado di fornire un insieme più chiaro e obiettivo degli standard di conformità che riflettono i requisiti normativi e le richieste dei clienti” ha spiegato McMonnies “L’ESA prevede tre livelli di garanzia di qualità, per consentire ad una più ampia gamma di produttori di aderire al programma in base alle proprie specifiche esigenze di business e tipologia di cliente. Speriamo così di incoraggiare livelli di garanzia di qualità coerenti in tutta l’industria, dato che i produttori possono, nel corso del tempo, passare da un livello all’altro. Speriamo inoltre che l’ESA possa contribuire a ridurre il crescente numero di standard diversi presenti sul mercato. L’obiettivo è assicurare maggiore qualità e minori costi di conformità sia per l’industria che per il consumatore. I parametri di qualità, che non sono statici, saranno revisionati nel 2018 in base a quello che ha funzionato in questo primo anno di applicazione. L’ESA incorporara diversi quadri normativi, tra cui il nuovo Standard sulle informazioni relative alla produzione di uova free-range e le Linee guida per il benessere animale e per il pollame”.

Fonte The Poultry Site