Nuovo microarray oligonucleotide per la diagnosi rapida delle malattie virali aviarie

Uno gruppo di ricercatori ha sviluppato un nuovo Microarray dioligonucleotide composto da 16 sottili substrati identici per il rilevamento rapido e simultaneo dei virus aviari (AIV), del virus della malattia di Newcastle (NDV), del virus della bronchite infettiva (IBV) e del virus della bursite infettiva (IBDV) nelle infezioni singole o multiple.

Lo scopo dello studio era sviluppare un microarray oligonucleotide per la diagnosi rapida delle malattie aviarie da utilizzare per le analisi di massa di routine finalizzate alla sorveglianza epidemiologica testando un singolo campione in relazione a diverse infezioni.

Il documento pubblicato su Virology Journal descrive la tecnica per la diagnosi rapida e simultanea di malattie aviarie come l’influenza aviaria, la malattia di Newcastle, la bronchite infettiva, le condizioni per l’ibridazione del cDNA virale con marchio fluorescente e la sua specificità testata con i ceppi AIV, NDV, IBV, IBDV e biomateriali avicoli.

La sensibilità e la specificità del microarray sviluppato sono state valutate con l’utilizzo di 122 esemplari di materiale biologico: 44 tamponi cecali provenienti da avicoli malati e 78 campioni di tessuti provenienti da uccelli selvatici e domestici morti; sono inoltre stati utilizzati 15 ceppi di AIV, NDV, IBV e IBDV, differenti per origine, caratteristiche epidemiologiche e biologiche.

L’efficacia diagnostica del microarray del DNA sviluppato è del 99,18% e quindi può essere utilizzato in un’analisi di massa per la determinazione specifica di AIV, NDV, IBV e IBDV. Si propone come un metodo piuttosto semplice per la diagnosi rapida delle malattie virali che interessano gli avicoli, che permette di ridurre di parecchie volte il tempo di durata dei test rispetto ai metodi diagnostici classici.

Fonte Virology Journal