Nuovo metodo per il sessaggio delle uova da cova

Presentando un nuovo metodo che permette il sessaggio delle uova da cova, il ministro tedesco dell’Agricoltura Julia Klockner ha detto che il paese ha fatto un passo in avanti a favore di tutta l’Europa e di vivere “una grande giornata per il benessere degli animali in Germania. Da oggi è infatti possibile identificare il sesso dei pulcini nell’uovo da cova effettuando un piccolo foro; di fatto non sarà più necessario incubare le uova di pulcini maschi e provvedere poi alla loro distruzione”.

Il nuovo sistema è stato messo a punto da SELEGGT, una joint venture tra HatchTech, la catena di supermercati tedesca REWE e l’Università di Lipsia; il sistema permette di controllare il “genere” delle uova direttamente nella fase di incubazione.

L’analisi avviene attraverso un foro non più grande di 0,3 millimetri effettuato sul guscio delle uova da cova da un laser. Successivamente, attraverso una procedura non invasiva viene estratta una piccola quantità di fluido. L’interno dell’uovo rimane intatto e al sicuro. Il sesso del nascituro viene rivelato da un marker in grado di evidenziare, attraverso un cambiamento di colore, se nell’uovo è presente l’estrone un ormone specifico del sesso. Se l’ormone è presente indica che nell’uovo da cova si sta sviluppando una femmina. Di conseguenza, l’incubazione continuerà fino al 21° giorno. Le uova di pulcini maschi invece saranno estratte dal processo di incubazione ed utilizzate per produrre mangimi animali di alta qualità.

SELEGGT sta ora sviluppando un modello di business per rendere la tecnologia disponibile per il settore come servizio a costo zero. Il processo brevettato sarà disponibile per i primi incubatoi già nel 2020.

Fonte World Poultry