Nuovi studi sulla digeribilità del calcio per i maiali

Un nuovo progetto dell’Università dell’Illinois, finanziato da AB Vista, mira a creare e sviluppare un sistema di calcio (Ca) digeribile da utilizzare nelle formulazioni alimentari destinati ai suini commerciali.

Il progetto di ricerca, guidato dal professore di scienze animali Hans H. Stein, era inizialmente nato per generare valori di digeribilità totale (STTD) standardardizzata per il calcio, attraverso una serie di ingredienti comuni nei mangimi, e migliorare l’alimentazione di precisione nei suini durante la fase di crescita.

L’obiettivo finale è stabilire l’esigenza di calcio digeribile per tutti i gruppi di suini e quindi poter formulare diete basate sul requisito di fosforo digeribile e di Calcio digeribile. In ultima analisi, ciò consentirebbe una più precisa formulazione dei mangimi, con conseguente miglioramento dei livelli di fosforo, amminoacidi e della digeribilità del Calcio. Fattori che influenzerebbero positivamente le prestazioni in termini di crescita, integrità scheletrica ed efficienza dei mangimi“.

Secondo Carrie Walk, uno dei dirigenti di ricerca di AB Vista, il contributo del calcio proveniente da ingredienti alimentari diversi dalle dirette fonti di calcio o fosfato, è spesso trascurato nelle formulazioni dei mangimi. A causa del suo basso costo e dell’abbondante offerta, il calcio in forma di carbonato o il calcare di carbonio viene spesso aggiunto come agente di flusso o diluente in numerosi ingredienti. Se l’aggiunta di Calcio presente in questi ingredienti non viene considerata nella formulazione, la presenza analitica nei mangimi può essere superiore anche del 20% rispetto al necessario. A differenza del fosforo, attualmente non esiste alcun sistema per consentire una formulazione accurata del calcio disponibile o digeribile. E, poiché il calcio è un importante nutrimento per la crescita e lo sviluppo scheletrico, i nutrizionisti del settore suinicolo sono molto attenti quando inseriscono il calcio nei mangimi, per evitare che sia carente”.

Fonte WattAgNet