Nuove misure per combattere l’aviaria in Italia e Bulgaria

Sulla Gazzetta ufficiale europea L 279 del 28 ottobre 2017 è stata pubblicata la Decisione di esecuzione (UE) 2017/1969 della Commissione, del 27 ottobre 2017, che modifica l’allegato della decisione di esecuzione (UE) 2017/247 relativa a misure di protezione contro i focolai di influenza aviaria ad alta patogenicità in alcuni Stati membri [notificata con il numero C(2017) 7317]

Dalla data dell’ultima modifica alla decisione di esecuzione (UE) 2017/247, definita dalla decisione di esecuzione (UE) 2017/1930, l’Italia ha notificato alla Commissione nuovi focolai di influenza aviaria ad alta patogenicità del sottotipo H5N8 in aziende avicole situate in Lombardia e Veneto. Inoltre, la Bulgaria ha notificato alla Commissione un ulteriore focolaio di influenza aviaria ad alta patogenicità del sottotipo H5N8 in un’azienda avicola situata nella regione di Haskovo.

Entrambi gli Stati hanno confermato di aver adottato le misure necessarie per arginare i focolai, compresa l’istituzione di zone di protezione e sorveglianza intorno a tutte le aziende avicole infette.

Al fine di prevenire inutili perturbazioni degli scambi all’interno dell’Unione e di evitare che paesi terzi impongano ostacoli ingiustificati agli scambi, l’allegato della decisione di esecuzione (UE) 2017/247 è modificato in conformità all’allegato della presente decisione.