Nuova forma per rendere più digeribile la fibra derivante da paglia di frumento e avena

Il Canadian Feed Research Centre ha sviluppato un integratore alimentare sperimentale a base di fibre di paglia destinato alle scrofe in gestazione accasate in gruppo. Gli scienziati dell’Università di Saskatchewan, che lavorano per conto di Swine Innovation Porc, sono nel mezzo di una fase sperimentale per valutare come la fibra derivata dal frumento e dalla paglia di avena influenzano la sazietà delle scrofe in gestazione alloggiate in gruppo, al fine di ridurre l’incidenza della competizione verso i mangimi, e mantenere al tempo stesso la corretta condizione fisica.

John Smillie, del Canadian Feed Research Centre di North Battleford, spiega che la paglia fornisce le fibre alle scrofe, ma dato che è leggera e soffice, non si presta ad essere processata da un sistema commerciale di elaborazione dei mangimi.

Il processo che utilizziamo tende a compattare la paglia dandole una foma circolare. Stiamo applicando alla paglia una pressione pari a 2.000-2.500 pound-force per square-PSI per compattarla idraulicamente e darle la forma i dischi di gomma. La temperatura arriva a circa 80 gradi. Attraverso la pressione e il trattamento termico delle fibre all’interno della paglia, speriamo di renderle più digeribili. Il prodotto finale sembra un disco da hockey, solo un po’ più piccolo”.

Fonte The Pig Site