Nel terzo trimestre Pil italiano in crescita dello 0,3%

Nel terzo trimestre 2016 il Pil dell’Italia è cresciuto dello 0,3% e la crescita acquisita per l’anno in corso è dello 0,8%, in linea con le più recenti previsioni del governo. Lo certifica la stima preliminare pubblicata dall’Istat, che rispetto al terzo trimestre 2015 segnala un aumento del Prodotto interno lordo dello 0,9%. Dati positivi rispetto alla crescita zero del trimestre precedente.

A trainare la ripresa, segnala Istat, sono stati i comparti dell’industria e dei servizi, mentre l’agricoltura ha fatto segnare un calo. La crescita registrata dal nostro Paese tra luglio e settembre è identica a quella fatta segnare nello stesso periodo dall’Eurozona nel suo complesso (+0,3%). Il confronto rispetto al terzo trimestre 2015, con un +1,6% per l’area della moneta unica, indica invece che l’Italia mantiene un passo più lento rispetto ai partner.

A destare sorpresa sono i dati diffusi dall’istituto di statistica tedesco, dai quali emerge che la Germania è cresciuta dello 0,2%, la metà rispetto al trimestre precedente e uno 0,1% i meno rispetto alle attese. A segnare il rallentamento è in particolare il calo delle esportazioni, da sempre cavallo di battaglia dell’industria tedesca e adesso in affanno a causa della diminuzione della domanda a livello internazionale. Rispetto al terzo trimestre 2015, l’economia di Berlino cresce dell’1,7%, e a fine anno l’aumento del Pil dovrebbe attestarsi all’1,8%.

Fonte Euronews