Modifiche alle zone di protezione istituite per combattere e delimitare la peste suina africana in Europa

Sulla Gazzetta ufficiale europea L 324 dell’8 dicembre 2017 è stata pubblicata la Decisione di esecuzione (UE) 2017/2267 della Commissione, del 7 dicembre 2017, che modifica l’allegato della decisione di esecuzione 2014/709/UE recante misure di protezione contro la peste suina africana in taluni Stati membri [notificata con il numero C(2017) 8522].

Nel novembre 2017 sono stati rilevati vari casi di peste suina africana nei cinghiali in alcuni distretti della Polonia, della Lettonia e della Lituania, zone che sono attualmente elencate nella parte I dell’allegato della decisione di esecuzione 2014/709/UE. Questi casi determinano un aumento del livello di rischio che dovrebbe rispecchiarsi nell’allegato di tale decisione di esecuzione. E’ quindi necessario elencare queste zone nella parte II anziché nella parte I e alcune nuove zone circostanti in Polonia dovrebbero essere elencate ora nella parte I dell’allegato della decisione di esecuzione 2014/709/UE.
Nel novembre 2017 sono stati rilevati alcuni casi di peste suina africana anche nella Federazione russa in prossimità del confine con la Polonia e anche in questo caso si determina un aumento del livello di rischio per determinate zone della Polonia che dovrebbe rispecchiarsi nell’allegato della decisione di esecuzione 2014/709/UE.
Dal settembre 2017 sono stati rilevati vari casi e un focolaio di peste suina africana in Lettonia, in prossimità del confine con la Lituania e nel novembre 2017 è stato rilevato un caso di peste suina africana nei cinghiali di un altro distretto della Polonia, attualmente elencato nella parte II dell’allegato della decisione di esecuzione 2014/709/UE e in prossimità delle zone attualmente elencate nella parte I di tale allegato.

Per quanto sopra l’allegato della decisione di esecuzione 2014/709/UE è sostituito dall’allegato della presente decisione.