Modifiche ai LMR di sulfoxaflor

Sulla Gazzetta ufficiale europea L 63 del 9 marzo 2017 è stato pubblicato il Regolamento (UE) 2017/405 della Commissione, dell’8 marzo 2017, che modifica gli allegati II e III del regolamento (CE) n. 396/2005 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda i livelli massimi di residui di sulfoxaflor in o su determinati prodotti.

L’Unione ha formulato una riserva al Comitato Codex sui residui di antiparassitari (CCPR) riguardo ai limiti CXL proposti per le seguenti combinazioni antiparassitario/prodotto: sulfoxaflor (ortaggi a frutto diversi dalle cucurbitacee; ortaggi a foglia). (5) I CXL per il sulfoxaflor, che non sono elencati al considerando 4, dovrebbero pertanto essere inclusi come LMR nel regolamento (CE) n. 396/2005, a eccezione dei casi in cui essi si riferiscono a prodotti non indicati nell’allegato I di tale regolamento o sono fissati a un livello inferiore rispetto agli attuali LMR. Tali CXL sono sicuri per i consumatori dell’Unione.

Per questo motivo gli allegati II e III del regolamento (CE) n. 396/2005 sono modificati conformemente all’allegato del presente regolamento, che entra in vigore il ventesimo giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea, è obbligatorio in tutti i suoi elementi e direttamente applicabile in ciascuno degli Stati membri.