Mitsubishi avvia una joint venture per la lavorazione del pollame in Thailandia

Mitsubishi Corp, che impiega attualmente più di 60.000 dipendenti in 7 segmenti di attività, compreso il settore alimentare, prevede di aprire uno stabilimento avicolo in Tailandia nell’ambito di una joint venture con la società alimentare locale Betagro Group.

Il nuovo stabilimento, che sarà inaugurato a ottobre, sarà situato a circa 90 km a nord di Bangkok e produrrà circa 30.000 tonnellate di carne di pollo trasformata all’anno. La maggior parte della produzione potrebbe essere esportata in Giappone, ma non si escludono vendite ed esportazioni anche a Singapore e Hong Kong.

E se l’impianto di lavorazione del pollame, dal valore di 6 miliardi di yen (53,2 milioni di dollari), avrà successo la società valuterà l’opportunità di replicare questa esperienza per accrescere i suoi mercati in Europa e nel Medio Oriente.

L’annuncio segue i piani annunciati da Suzuki alla fine dello scorso anno: la società intende utilizzare la sua esperienza nella logistica dei trasporti per spostarsi nel fiorente mercato delle uova.

Fino ad ora, gli interessi di Mitsubishi nel settore avicolo erano localizzati in Giappone dove l’azienda è proprietaria del venditore di generi alimentari Lawson, che vende una gamma di snack di pollo fritto. Asia Nikkei ha riferito che l’azienda detiene una partecipazione della Kentuky Fried Chicken Holdings Japan, una unità locale della catena statunitense di fast food.

Mitsubishi assumerà una quota del 50% nella joint venture, mentre Betagro e Itoham Yonekyu Holdings avranno ciascuno il 25%. L’impianto di Betagro, situata a nord del nuovo impianto programmato, che lavora 90 milioni di broiler all’anno sarà il principale fornitore di carne di pollo del nuovo impianto di lavorazione.

Negli ultimi tre anni il mercato giapponese della carne di pollame è notevolmente aumentato e le importazioni dalla Thailandia sono cresciute a doppia cifra.

Fonte Poultry World