Misure di protezione contro la peste suina africana in Polonia

Sulla Gazzetta ufficiale europea L 49 del 22 febbraio 2018 è stata pubblicata la Decisione di esecuzione (UE) 2018/263 della Commissione, del 20 febbraio 2018, che modifica la decisione di esecuzione 2014/709/UE recante misure di protezione contro la peste suina africana in taluni Stati membri [notificata con il numero C(2018) 889]

Il rischio di diffusione della peste suina africana nella fauna selvatica è connesso alla naturale lenta diffusione della malattia tra le popolazioni di cinghiali selvatici nonché ai rischi legati all’attività umana, come dimostrato dalla recente evoluzione epidemiologica della malattia nell’Unione e come documentato da diversi pareri e relazioni scientifiche dell’Efsa.

Al fine di tenere conto dei recenti sviluppi nell’evoluzione epidemiologica della febbre suina africana nell’Unione e di far fronte in maniera proattiva ai rischi associati alla malattia, è opportuno delimitare zone di rischio più elevato e di dimensioni sufficienti in Polonia. 

Pertanto l’articolo 1 della Decisione in esame modifica l’Allegato 15 bis della decisione di esecuzione 2014/709/UE.