Misure contro la peste suina africana in Europa dell’Est

Sulla Gazzetta ufficiale europea L 167 del 4 luglio 2018 è stata pubblicata la Decisione di esecuzione (UE) 2018/950 della Commissione, del 3 luglio 2018, che modifica l’allegato della decisione di esecuzione 2014/709/UE recante misure di protezione contro la peste suina africana in taluni Stati membri.

Nel mese di giugno sono stati rilevati numerosi focolai di peste suina africana in diversi paesi dell’Unione europea: 139 hanno coinvolto i suini domestici del distretto di Tulcea e alcuni casi di peste suina africana sono stati individuati nei cinghiali selvatici nel distretto di Satu Mare. Entrambi i distretti si trovano in Romania.

Nelle regioni lituane di Radviliskis, Lazdijai, Raseiniai, Jubarkas, Kediainiai, Mažeikiai e Joniškis sono stati rilevati numerosi focolai di peste suina africana nei suini domestici. Inoltre tre focolai di peste suina africana hanno colpito suini domestici nelle regioni di Wlodawsik, Bialski e Braniewski in Polonia.  Infine un focolaio è stato individuato nei suini domestici nella regione di Jelgava in Lettonia.

Al fine di tenere conto dei recenti sviluppi dell’evoluzione epidemiologica della peste suina africana nell’Unione e far fronte in maniera proattiva ai rischi associati alla diffusione di tale malattia l’allegato della decisione di esecuzione 2014/709/UE è sostituito dal testo che figura nell’allegato della presente decisione.