Migliorare la connessione tra produttori suinicoli e scienza

L’ente britannico Agriculture and Horticulture Development Board (AHDB) sta per avviare un nuovo entusiasmante progetto che mira a migliorare il settore suinicolo in Europa.
PIG UE è infatti un progetto quadriennale di 2 milioni di euro destinato al settore suinicolo, e finalizzato alla gestione della salute, produzione di precisione, benessere degli animali e qualità della carne. Il progetto sarà guidato da AHDB che si affianca ad un consorzio di 19 organizzazioni provenienti da tutta Europa, a rappresentanza di 13 Stati membri. Il progetto è finanziato dal Programma di ricerca e sviluppo della Commissione europea, “Horizon 2020”.

Sempre restando nel settore suinicolo nei giorni scorsi alla dottoressa Susanna Williamson, capo veterinario del Gruppo di esperti suinicoli presso l’Agenzia per la salute degli animali e delle piante (APHA) del Regno Unito, è stato assegnato il premio annuale David Black. Il premio è stato assegnato per il “contributo significativo e duraturo a favore del settore suinicolo britannico”.
Secondo Williamson, che è anche presidente della Pig Veterinary Society, è necessaria una partnership lungo l’intera catena del settore suinicolo, che coinvolga dagli allevatori ai veterinari fino agli operatori dei macelli, per rispondere alle continue sfide che deve affrontare il settore e garantire un futuro sostenibile.

L’industria deve fare di più per garantire un aumento delle esportazioni, e la dottoressa ha ricordato che lo sviluppo di un piano per affrontare il virus della diarrea epidemica suina (PEV) è stato possibile grazie ad un partenariato. Condividendo esperienze e conoscenze, il rischio di far entrare la malattia nel paese è stato ridotto al minimo“.

Fonte The Pig Site