MHP costruirà il secondo più grande impianto avicolo di trasformazione d’Europa

Viktoria Kapelushnaya, CEO del gigante avicolo ucraino MHP, ha riferito al media locale Liga, che l’azienda verso la fine dell’anno, aprirà in Slovacchia il suo secondo impianto di trasformazione all’interno dell’Unione europea, che si affianca a quello dei Paesi bassi (elaborazione annua cira 1.500 tonnellate).

Kapelushnaya non ha rivelato ulteriori dettagli, ma ha specificato che l’impianto slovacco dovrebbe essere molto simile a quello olandese e. secondo le informazioni fornite in precedenza, i costi di investimento per l’impianto dei Paesi Bassi erano superiori ai 3 milioni di euro.

Dopo l’apertura del primo impianto europeo di MHP, il media Delovaya Stolitsa ha suggerito che la ragione principale di tali investimenti è l’intenzione della società di vendere nei mercati locali prodotti con il più alto valore aggiunto. Secondo l’attuale accordo di libero scambio con l’Unione europea, l’Ucraina può vendere fino a 36.000 tonnellate di carne avicola: si tratta solo di prodotti crudi refrigerati e congelati, ma non semilavorati e preconfezionati pronti da cuocere. Stando così le cose, e data l’assenza di un potenziale aumento delle quote a favore dell’Ucraina, l’unica strategia MHP possibile, secondo Delovaya Stolitsa, è che il secondo più grande produttore avicolo del paese Argomars sia negoziando l’avvio di una joint-venture per la lavorazione del pollame in Germania.

MHP ha chiuso il 2016 con un utile netto di oltre 64 milioni di euro, dopo aver registrato perdite nette sia nel 2015 che nel 2014. In Crimea la società ha venduto 3 attività per un totale complessivo di oltre 72 milioni di euro, ma il nuovo proprietario non è stato reso noto. Alcune fonti hanno riferito a Liga che si tratta di Miratorg, ma il servizio stampa della holding russa ha smentito questa informazione.

In ogni caso i vertici di MHP hanno dichiarato che i fondi provenienti da questo accordo saranno indirizzati a un’ulteriore espansione delle capacità produttive della società. Kapelushnaya aveva già dichiarato che nel 2017 MHP prevede di aumentare il volume degli investimenti di capitale del 50% rispetto al 2016, portandoli a 150 milioni di dollari, e la maggior parte di essi saranno destinati all’azienda avicola Vinitsia: in particolare quest’anno inizierà la costruzione della seconda parte dell’azienda, che prevede un investimento complessivo di 468 milioni di euro. La capacità produttiva dovrebbe quindi passare dalle attuali 220.000 tonnellate a circa 440.000 entro il 2019, termine previsto per la fine dei lavori.

Fonte Poultry World