Meglio le uova marroni o le uova bianche?

Si parla spesso delle uova e del loro potere nutrizionale. Ma una domanda ricorrente è: quale è la differenza tra uova bianche e uova marroni? Spesso si dice che le uova marroni siano più nutrienti di quelle bianche e quindi, in molti paesi, le prime costano di più . Ma questo non è assolutamente vero e dal punto di vista nutrizionale e di gusto le due tipologie di uova si equivalgono.

Il colore delle uova, infatti, dipende dalla razza della gallina: quelle con piume bianche faranno uova bianche, e quelle con piume marroni faranno uova marroni. Naturalmente ci possono essere alcune anomalie genetiche ma la regola è una sola: il colore del guscio d’uovo non influisce sul gusto o valore nutrizionale.

In realtà, le differenze non dipendono dal colore delle uova, ma dalle ovaiole: di norma una ovaiola giovane produrrà uova con gusci più resistenti, mentre una gallina matura farà uova con gusci più fragili.

E per quanto riguarda il colore del tuorlo? Questo deriva esclusivamente dalla quantità e dalla qualità di mais con cui viene alimentata la gallina. Ma questo non incide assolutamente sul colore del guscio.

Le differenze di prezzo, come spiega il sito americano The Kitchn, dipendono dal fatto che di solito le galline marroni sono più grandi rispetto a quelle bianche e quindi consumano più mais. Inoltre, come già accennato, è diffusa l’ipotesi che le uova marroni siano migliori, la gente le compra di più e quindi stimola l’aumento del prezzo.

Quindi quando si comprano delle uova è giusto considerare la provenienza, la dimensione, il tipo di allevamento ma di certo la differenza non la fa il colore.

Fonte El Sito Avicola