Marco Melosi confermato Presidente dell’Anmvi

Sabato 7 ottobre, l’Assemblea delle società confederate in Anmvi hanno per la terza volta Marco Melosi come Presidente, e ha rieletto i componenti del Consiglio Direttivo ANMVI uscente.

Il Consiglio Direttivo, formato da sei vicepresidenti ed espressione di altrettanti settori professionali e delle candidature avanzate dalle relative società confederate, è eletto per il periodo 2017-2021. Oltre a Marco Melosi alla Presidente è stata anche confermata la sua squadra che, come previsto, sarà di durata quadriennale.

Nel corso dell’Assemblea , il Presidente Melosi ha messo a fuoco alcuni temi emergenti. “Non tiro le somme, perché siamo ancora nel pieno svolgimento del mandato appena concluso” ed ha evidenziato alcune questioni ancora “aperte, a cui stiamo andando incontro come medici veterinari e come professionisti. Ci viene richiesto un grosso sforzo per un cambio di mentalità in un mercato che si è fatto più libero e più esigente e nello stesso tempo più a rischio di esercizio abusivo e di indebolimento della considerazione pubblica della nostra attività professionale. Difficoltà di reddito e difficoltà occupazionali possono trovare concause anche in un fraintendimento della nostra essenza di professione medica e sanitaria. Non c’è solo la mancanza di una definizione di legge di “atto medico veterinario”, ma anche di una corretta consapevolezza di cosa voglia dire essere medico veterinario“.

Anche la veterinaria pubblica si trova di fronte a “scenari di riorganizzazione impensabili solo pochi anni fa. Non è facile essere innovativi e propositivi di fronte al cambiamento, qualche volta bisogna essere pronti ad anticipare per non subire e credo che ANMVI stia proprio facendo questo. La professione veterinaria è in se stessa complessa, ha tante anime e tante voci- conclude Melosi- ma abbiamo una bussola nel nostro Statuto ed è quella che orienta sempre le finalità del nostro agire“.

Fonte Anmvi