L’UE avvia l’inchiesta sull’accordo Bayer-Monsanto

Secondo quanto riferito da Reuters per evitare una concentrazione e una distorsione della concorrenza nei mercati dei pesticidi e dei seminativi la Commissione europea ha avviato un’indagine approfondita sul piano di 66 miliardi di dollari previsto da Bayer per acquisire la società americana Monsanto.

La Commissione ha infatti dichiarato che se andasse in porto l’accordo creerebbe la più grande azienda integrata di pesticidi e sementi, limitando il numero di concorrenti del settore europeo.

La Commissione pensa che l’acquisizione potrebbe ridurre la concorrenza in diversi mercati, e stimolare un aumento dei prezzi, una minore qualità e scelta dei prodotti, e meno innovazione” ha affermato un portavoce della Commissione aggiungendo che finora i disinvestimenti offerti da Bayer non si sono dimostrati sufficienti e che una decisione definitiva sull’accordo sarà presa entro l’inizio del prossimo gennaio.

La Commissione specifica che inoltre una simile concentrazione ridurrebbe anche la concorrenza sul mercato dei tratti genetici alla base della tolleranza agli erbicidi, prodotti normalmente concessi in licenza a società di sementi di terze parti. Inoltre l’accordo potrebbe rallentare la corsa allo sviluppo di nuovi prodotti, come i semi di grano e gli erbicidi contro le erbacce che sono diventate resistenti ai prodotti esistenti.

Fonte All About Feed