Luce ultravioletta per ridurre i livelli di stress negli avicoli

Gli scienziati di Once Innovations Inc. (ONCE), in collaborazione con due importanti università statunitensi, hanno scoperto che l’aggiunta di uno spettro di raggi ultravioletti A (UV-A) nell’illuminazione dei capannoni riduce significativamente i livelli di stress e rappresenta una svolta importante per il benessere del pollame.

Abbiamo effettuato tre studi individuati e abbiamo misurato due biomarcatori dello stress ormonale oltre alle risposte comportamentali” ha spiegato il dottor Aaron Stephan, direttore Ricerca biologica e sviluppo presso ONCE “I dati mostrano che i livelli dinamici di UV-A, mescolati con altri specifici spettri di luce determinano una sostanziale riduzione degli indicatori di stress normalmente accettati nel settore avicolo. Rispetto a quanto presentato da avicoli allevati senza l’aggiunta di UV-A i livelli di corticosterone diminuiscono di due terzi, mentre i rapporti eterofili/linfociti sono dimezzati. Nel contempo gli animali hanno mostrato parametri ridotti relativi ad asimmetria corporea, risposta alla paura e sbattimento delle ali, oltre a una forte preferenza per gli ambienti potenziati dai raggi UV. Inoltre abbiamo cercato di sviluppare un’illuminazione animale-centrica che incoraggia i comportamenti naturali degli animali. I nostri studi dimostrano che l’illuminazione UV-A può far parte di un programma di illuminazione complesso finalizzato ad ottenere minori livelli di stress più basso e comportamenti più naturali“.

La ricerca fotobiologia di ONCE ha permesso di comprendere meglio l’applicazione dei raggi UV-A all’allevamento avicolo commerciale. Di solito si pensa che la presenza o l’aggiunta di finestre nei capannoni commerciali arricchisca l’ambiente e migliori il benessere degli animali; ma il vetro di silice utilizzato blocca i benefici dei raggi UV-A e provoca livelli di luce nelle strutture alti e innaturali.  Di fatto quindi non imita un habitat naturale ma può invece aumentare il livello di stress e di paura.

La tecnologia brevettata da ONCE, derivante da questa ricerca, fornisce un migliore ambiente naturale che integra un componente chiave assente negli apparecchi e nelle finestre standard.

Le prossime normative sull’accasamento dei polli prevedono l’installazione di finestre, una decisione arbitraria che non è supportata da prove scientifiche“ha dichiarato l’amministratore delegato di ONCE Zdenko Grajcar “Nel tentare di aggiungere l’arricchimento UV-A agli attuali standard e limitare l’aggiunta di finestre abbiamo coinvolto anche diverse organizzazioni per il benessere degli animali. Migliorare il benessere degli animali dovrebbe comportare migliori prestazioni complessive e minore stress e l’aggiunta delle finestre semplicemente non lo permette“.

Fondata nel 2009, ONCE, azienda con sede nel Minnesota, è un fornitore internazionale di sistemi di illuminazione incentrati sulla ricerca destinata agli animali. ONCE sfrutta la fotobiologia e l’optogenetica per sviluppare tecnologie di illuminazione innovative, biosicurezza e incubatoi progettati per migliorare le prestazioni e migliorare il benessere. I suoi sistemi di illuminazione sono utilizzati negli accasamenti di ovaiole, pollame e suini.

Fonte Feed Stuff