L’influenza dei posatoi sulla produzione e il benessere delle ovaiole

Appollaiarsi, soprattutto durante la notte, è un comportamento innato degli avicoli e in molti paesi è obbligatorio fornire alle galline ovaiole dei posatoi. Un gruppo di ricerca dell’Università di Berna ha esaminato se, durante l’allevamento e la produzione, alcune razze di ovaiole a crescita lenta (Sasso) o meno lenta (Ross 308) utilizzavano pertiche aeree (P) e pertiche a livelli (A) e in che modo questo utilizzo influenzava il benessere e la produzione rispetto agli accasamenti senza posatoi.

I due tipi di razze sono state abbinate, in maniera cross-fattoriale, a tre tipi di trattamenti (controllo, voliera, posatoio). I recinti di controllo avevano a disposizione lettiere, stecche rialzate, nidi di gruppo, due alimentatori e una linea di abbeveratoi. I recinti abbinati ai posatoi (P) avevano a disposizione 8 posatoi di legno in una configurazione A-frame a 25, 50, 75, 100 cm sopra le stecche. I recinti a voliera (A) prevedevano quattro livelli con barre di legno e posatoi (70 × 450 cm) a 55, 68, 115 e 138 cm sopra le lamelle. Ogni combinazione di trattamento è stata replicata tre volte con un totale di 18 sperimentazioni. A 45 settimane di età sono stati valutati i parametri di benessere delle galline mentre la produzione è stata monitorata continuamente.

Dai risultati è emerso che entrambe le razze utilizzavano i posatoi in maniera crescente con l’età, e in particolare di notte. Gli avicoli del gruppo A presenti nei recinti di controllo si appollaiavano sulla griglia posta al di sopra degli alimentatori e delle linee di abbeveraggio in maniera maggiore degli avicoli del gruppo P, mentre i posatoi erano maggiormente usati nel gruppo A piuttosto che nel gruppo P.

Il maggior numero di uova è stato raccolto nei recinti di controllo piuttosto che negli altri trattamenti, mente i recinti A hanno fatto registrare un maggior numero di uova sul pavimento rispetto ai recinti di controllo e a quelli P.

Le fratture delle ossa sono risultate meno frequenti in generale ma le ovaiole dei gruppi A e P hanno presentato un maggior numero di fratture rispetto a quelle nei recinti di controllo; in generale, tuttavia, la razza Sasso ne presentava più della Ross.

In conclusione, i risultati suggeriscono che gli avicoltori sono altamente motivati ad installare posatoi anche aerei in caso di accasamenti su livelli. I posatoi non hanno avuto alcuna influenza sui tassi di schiusa, ma dovrebbero essere prese misure per ridurre il numero di uova su pavimento.

Fonte Applied Animal Behaviuour