L’influenza aviaria in Europa crea nuove opportunità di esportazione al pollo USA

Gli attuali focolai di influenza aviaria che stanno interessando Europa e Asia stanno creando nuove opportunità di export per i prodotti di pollo statunitensi. In particolare in Medio Oriente. Lo hanno detto i dirigenti della Sanderson Farms.

Il Presidente e CEO Joe Sanderson Jr e il Presidente e Direttore generale Lampkin Butts nel corso della riunione aziendale trimestrale che si è svolta il 23 febbraio, hanno infatti affrontato l’impatto che l’influenza aviaria avrà sul commercio internazionale.

Siamo ottimisti per le nostre esportazioni” ha detto Butts “Abbiamo visto un leggero miglioramento della domanda negli ultimi 30 giorni, dovuto principalmente al fatto che alcuni paesi europei non possono spedire in Medio Oriente a causa dell’influenza aviaria. Una maggiore richiesta arriva proprio da questi paesi, e questo ci aiuta a colmare alcune lacune esistenti”.

Butts ha aggiunto che l’impossibilità di alcuni paesi del Medio Oriente di importare i quarti di pollo dall’Unione europea ha portato ad una maggiore richiesta nei confronti degli Stati Uniti, che ha riflessi sull’aumento dei prezzi.

All’inizio della riunione, Sanderson ha sottolineato che sono stati annullati quasi tutti i bandi che hanno interessato gli Stati americani colpiti dall’influenza aviaria nel 2015, ad eccezione delle restrizioni stabilite dalla Cina.

Fonte WattAgNet