L’evoluzione del mercato dei piatti pronti surgelati

Insieme alla procedura del confezionamento, il congelamento del cibo svolge un ruolo strumentale nella catena del valore dei prodotti alimentari, e in particolare dei pasti pronti .

I consumatori optano per piatti pronti surgelati per soddisfare le esigenze nutrizionali di base e diversi stili di vita. Secondo il recente rapporto di Future Market Insights, si prevede che, nel prossimo futuro, la domanda di pasti pronti surgelati continuerà ad essere costante.

Tuttavia, il rapporto sottolinea anche le carenze nella catena mondiale del freddo e le crescenti complessità nella produzione di piatti pronti surgelati che rappresentano i principali impedimenti alla crescita del mercato.

I risultati chiave del rapporto rivelano che il mercato mondiale dei cibi pronti surgelati si espanderà con un tasso di crescita annuale composto CAGR moderato (4,3%) e porterà a un fatturato stimato di oltre 47 miliardi di dollari.

Tra i diversi fattori che influenzano le dinamiche di crescita del mercato troviamo la qualità e la sicurezza. Le grandi aziende che partecipano al mercato globale dei cibi pronti surgelati, tra queste General Mills, McCain Foods Ltd., Nestlé SA, Daiya Foods Inc., Dr. Oetker GmbH, Conagra Brands, Inc., Connies Pizza, California Pizza Kitchen, Atkins Nutritionals, Inc., FRoSTA AG e HJ Heinz svolgono le loro attività in conformità con gli standard di sicurezza e qualità degli alimenti, stabiliti da organismi di regolamentazione regionali e mondiali, e seguono tecniche di produzione che mantengono la qualità dei piatti pronti surgelati. Le stesse aziende investono milioni nello sviluppo di metodi che rendano i pasti pronti surgelati più sicuri per il consumatore.

In collaborazione con l’industria dell’imballaggio, viene inoltre garantita la maggiore sicurezza dei cibi pronti surgelati. Attualmente sono in fase di sviluppo nuovi macchinari che facilitano la produzione su larga scala di questo genere di pasti pronti. Le aziende di stoccaggio a freddo stanno assistendo a un consolidamento, per garantire che instabili condizioni di immagazzinamento non degradino la qualità dei prodotti.

Il rapporto fornisce una mappa dettagliata secondo la quale la maggioranza degli attori del mercato concentrerà la propria produzione nella regione Asia-Pacifico escluso il Giappone (APEJ). Si prevede che sarà proprio questa area a far registrare la maggiore e più rapida espansione del settore, sia in termini di produzione che di vendite. Si stima che i consumatori nella regione dell’APEJ siano più inclini a consumare pasti pronti surgelati rispetto ai pasti freschi, a causa della facilità di preparazione rispetto alla cottura tradizionale.

Si prevede inoltre che l’Europa e il Nord America assisteranno a una crescita considerevole in termini di vendite. Nel 2026 in queste regioni i grandi servizi di ristorazione faranno registrare un considerevole uso dei piatti pronti surgelati. Entro la fine del 2026, in tutto il mondo, saranno utilizzati dai servizi della catena alimentare pranzi surgelati per un valore superiore ai 16,6 miliardi di dollari.

Il rapporto rivela infine che i pasti a base di pollo saranno un prodotto di punta nel panorama mondiale del settore. Già dal 2017, oltre un terzo delle entrate del mercato globale dei cibi pronti surgelati è stato rappresentato da piatti pollo pronti surgelati.

Fonte The Poultry Site