L’esperienza e la competenza degli allevatori sono fondamentali per la salute degli animali

Il presidente dell’IFA National Animal Health, Bert Stewart, ha accolto con favore la National Farmed Animal Health Strategy (NFAHS) 2017-2022) e l’Animal Health Surveillance Strategy for Ireland 2016-2021 recentemente annunciate dal Ministro dell’Agricoltura Michael Creed.

Stewart ha affermato che i principi del NFAHS che prevedono di “lavorare in partenariato, riconoscendo ruoli e responsabilità, che riflettono i costi e i benefici, e accettano la prevenzione come migliore forma di cura” sono elementi fondamentali che devono essere inclusi in modo completo e appropriato in tutti i programmi di salute degli animali. Tuttavia, il principio imperativo che deve essere riconosciuto è l’esperienza e la competenza professionale degli allevatori nell’assistere i loro animali. Questi principi devono essere elementi fondamentali, non solo nei programmi di salute futuri ma anche in quelli esistenti. L’IFA attende con impazienza di lavorare in maniera collaborativa e in modo significativo con il Ministro e i suoi funzionari per assicurare che questi obiettivi siano attuati a beneficio degli allevatori.

Per quanto riguarda la Strategia di vigilanza sulla salute degli animali per l’Irlanda 2016-2021, Stewart ha affermato che l’IFA ha costantemente riconosciuto l’importanza che ha per gli allevatori e l’interno settore agricolo, l’indipendenza della rete che unisce gli esistenti Laboratori Veterinari Regionali-RVL. Ha aggiunto che l’esistente Network di RVL è riconosciuta a livello internazionale come struttura ottimale di sorveglianza delle malattie.

Per Stewart nel prossimo bilancio il ministero dovrà impegnare le risorse necessarie per assicurare la conservazione della rete RVL esistente e prevedere il miglioramento dell’attuale servizio offerto agli allevatori: un primo passo nello sviluppo della Strategia di vigilanza sulla salute degli animali per l’Irlanda del 2016-2021.

Fonte The Poultry Site