L’EFSA aggiorna il documento sugli additivi nei mangimi

L’EFSA ha aggiornato il documento di orientamento per aiutare le aziende che intendono presentare richiesta di autorizzazione per i loro additivi per mangimi, a valutarne la sicurezza per il consumatore.

Il documento descrive la documentazione che, in base all’articolo 7.6 del regolamento (CE) n. 1831/2003, le aziende che devono preparare e presentare per richiedere l’autorizzazione ai loro additivi destinati all’alimentazione animale. Il documento riguarda in modo specifico la valutazione della sicurezza del consumatore, che è stata aggiornata nell’anno in corso dopo una consultazione pubblica.

Il documento non sostituisce tuttavia l’obbligo di un richiedente di rispettare i requisiti del regolamento  stesso e delle sue norme di attuazione, poiché fornisce solo indicazioni per valutare la sicurezza per il consumatore.

La guida è suddivisa in 5 sezioni: l’introduzione che fornisce i principi della valutazione della sicurezza dei consumatori; la Sezione 2 in cui è fornito un catalogo di studi; la Sezione 3 con i requisiti per i diversi additivi: la Sezione 4 che descrive come ottenere un maggiore livello di sicurezza per il consumatore in base all’esito degli studi suddetti – la sicurezza per il consumatore viene valutata confrontando la sua esposizione ai residui nei prodotti alimentari; la Sezione 5 che descrive come calcolare eventuali livelli massimi di residui (MRL).

Il documento completo è disponibile sul sito dell’Efsa.

Fonte Poultry World